Interhome riduce i prezzi d’affitto delle case vacanza in Svizzera

La manovra segue la recente decisione della Banca nazionale svizzera di abolire la soglia minima del cambio franco svizzero/euro.

Per i turisti provenienti dalla zona euro questo ha comportato un aumento del 17% circa sul prezzo dei soggiorni in Svizzera.

Il settore turistico svizzero ha già registrato molte cancellazioni ed un drastico calo delle prenotazioni last-minute.

Fortunatamente questi sviluppi hanno interessato poco o nulla la stagione invernale di Interhome.

Ma c’è preoccupazione per la stagione estiva. E per questo motivo Interhome, in stretta collaborazione con i propri proprietari, ha deciso di abbassare i prezzi d’affitto delle case vacanza in Svizzera. Le riduzioni medie sono del 20% e sono valide sia per i clienti svizzeri che per i clienti provenienti da tutti gli altri paesi.